BANDO

Avente ad oggetto il seguente
PROBLEMA TECNICO


soluzione per limitare l'evasione tariffaria

La CAP è una cooperativa di produzione lavoro dove quale i soci sono anche lavoratori dipendenti ai quali vengono applicati i  contratti nazionali  di lavoro di settore. Attualmente la cooperativa conta più di 460 addetti, di cui 337 soci, impiega 280 mezzi  e gestisce i servizi di TPL in tutta la Provincia di Prato e in parte della Provincia di Firenze e del Circondario Empolese.
In particolare, CAP gestisce le tratte della città di Prato (300 bus solo su Prato), Livorno-Pisa-Lucca-Massa tramite CTT Nord, Firenze con BUS Italia su ATAF

Inoltre, svolge attività di noleggio con 28 autobus di gran turismo e offre servizi di scuolabus in 5 Comuni a seguito di gara. I soci partecipano attivamente alla  vita sociale ed alle scelte della cooperativa, che viene amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto di 11 membri, eletto ogni tre anni dall’assemblea dei soci con il meccanismo tipico della cooperativa di “una testa un voto”.

Il Consiglio viene eletto su base di un programma di mandato redatto dai soci promotori che sostanzia le linee del piano strategico dell’azienda per il successivo triennio.
All’interno della Cooperativa sono molto attive esperienze in ambito mutualistico come la Cassa di Assistenza Interna, l’assistenza fiscale e le attività dei soci riuniti in CRAL di carattere sportivo e ludico, che spesso sostengono associazioni benefiche e senza scopi di lucro del territorio.
CAP ha un fatturato superiore a 150M di €
CAP ha da tempo intrapreso un processo di certificazione grazie al quale ha istituito una Certificazione di gruppo attraverso un sistema di gestione per la Qualità ISO 9001:2008, l'ambiente ISO 14001:2004 e la certificazione etica SA8000:2008. Grazie all'adeguamento del sistema integrato di gestione aziendale agli standard di qualità previsti dalle normative in vigore, è stata ridefinita la Politica per la Qualità.
La società ha in corso un progetto su AVM che sta installando sui mezzi.

OGGETTO DELLA SFIDA
L’azienda sta cercando una soluzione per limitare l'evasione tariffaria.
Le persone che salgono senza biglietto attualmente incidono sul fatturato per circa il 7-8%, ma non è questo l’unico problema: l’evasione diffusa e continua provoca, infatti, frequenti reazioni violente, verbali e talvolta fisiche, al momento della richiesta del biglietto, con ovvie ripercussioni sulla sicurezza degli autisti e dei mezzi.
Inoltre, provoca una diffusa sensazione di scarsa sicurezza e abbandono da parte dell’azienda in quei passeggeri virtuosi che vedono l’infrazione impunita.
La soluzione dovrebbe prevedere l'installazione sui mezzi di particolari tornelli sperimentali che non provochino ritardi nella salita delle persone, soprattutto negli orari di punta.
Da considerare:
- Problemi di sicurezza del tornello in caso di situazione di emergenza
- I biglietti e gli abbonamenti sono già dotati di RFID e tutti devono obliterare il tagliando alla salita. La macchinetta emette già un suono in caso la persona che sale non passi per obliterare, ma quando viene emesso il suono ormai la persona ha già avuto modo di salire sul mezzo e diventa estremamente difficile farla scendere per moltissime ragioni facilmente intuibili
- Un’idea da vagliare potrebbe essere una sorta di tornello sempre aperto che si chiude solo se sale una persona senza biglietto.
- Si tenga conto che non è possibile mettere strutture alle fermate: la soluzione dev'essere a bordo del mezzo
- Peraltro occorre considerare le dotazioni hardware e software presenti sul mezzo e l’interfacciabilità delle soluzioni proposte con il gestionale aziendale.

Impresa proponente

CAP società cooperativa di Prato

Sede

Prato

SETTORE MERCEOLOGICO

Trasporti

TERMINE PER INSERIMENTO ADESIONE:

ore 24.00 del: 28 02 2018

TERMINE PER PRESENTAZIONE RISPOSTA/PROGETTO:

ore 24.00 del 28 05 2018

CONTRIBUTO PREVISTO A FAVORE DELL’ISTITUTO SCOLASTICO A TITOLO DI RIMBORSO SPESE:

1.000,00 €

Scarica il bando

BandoCapPrato.pdf


Form di partecipazione al bando

Compilando questo form ci si iscrive alla "sfida" e via email riceverete la username e la password e da quel momento l'Istituto sarà in "gara" e potrà inviare il progetto, o immediatamente o in un secondo momento, facendo l'upload dopo il login all'area riservata.
In caso di partecipazione di gruppo è necessario identificare un unico referente, specificando comunque gli Istituti partecipanti

Legenda

*)L'Istituto partecipa al Bando unicamente a suo nome.
**) Più Istituti partecipano insieme al Bando indicando un unico referente.